Anno nuovo, home page nuova

13 dicembre 2018 - La verifica e la valutazione delle attività che svolgiamo ogni giorno è un principio guida indispensabile per migliorare il nostro lavoro. Anche la comunicazione non può sottrarsi a questo metodo che, come si direbbe in sanità, deve fare sempre riferimento alle evidenze per essere davvero efficace. Negli ultimi mesi abbiamo attivato, messo a punto e presidiato una serie di strumenti per monitorare - real time e nel corso del tempo - l’andamento della nostra comunicazione web. In particolare, abbiamo fatto ricorso alle informazioni fornite dalle mappe di calore Hotjar per il comportamento degli utenti sul sito, ai dati di Google Analytics per l’analisi degli accessi e agli indicatori di attività dei profili social (insights). Si tratta di parametri quantitativi, che ci hanno permesso di raccogliere una massa preziosa di dati da analizzare e approfondire. Abbiamo così ottenuto una fotografia dello stato dell’arte del web Casagit utile per adeguare al meglio il sito, migliorando servizi e funzionalità.

Numeri interessanti
In media, il nostro sito web attrae un traffico di circa 1.000 utenti al giorno. Sono 3,17 le pagine aperte per sessione e 3 min. 10 sec. è la durata media di ogni sessione. L’uso della tecnologia mobile sembra ancora limitato (22% del totale degli accessi: 17% smartphone, 5% tablet): un fenomeno in parte dovuto all’età media della popolazione Casagit (58 anni), in parte legato all’uso «da ufficio» del sito web. Lo testimoniano anche gli orari in cui i nostri utenti sono più spesso on line: lun-ven, h. 10-12 e 14-16.

Da pc, 1 utente su 4 si ferma all’immagine principale della home page e appena il 25% supera le prime due news. Un fenomeno che invece non si riscontra su mobile, dove quasi tutti arrivano a leggere fino in fondo. Da molteplici riscontri emerge come il sito assolva più a una funzione di servizio, che di informazione: è infatti elevato il numero di accessi all’area riservata (dall’apposito banner in alto), che rappresentano il 37% di tutti i clic. Inoltre più della metà degli utenti va sulla home page per entrare in «area riservata» e su «contatti». Infine, la curva degli accessi segue un andamento costante e lineare, senza picchi (ancora una volta, un fenomeno tipico di un sito di servizio). Non a caso, le pagine più visualizzate sono quelle relative a rimborsi, tariffe, prestazioni, modulistica.

Qualche ritocco alla home page
Sulla scorta di questa analisi e dopo gli ultimi, importanti, interventi di restyling strutturali su alberatura e grafica del sito Casagit già apportati a settembre 2016, abbiamo quindi deciso di effettuare una serie di ulteriori modifiche al layout della home page. In particolare, abbiamo:
- ridotto le dimensioni del grande box orizzontale sotto il menù principale, che ostacolava lo scroll della pagina e, di conseguenza, limitava visibilità e fruizione di tutte le successive informazioni
- previsto un “serpentone” a scorrimento (attivabile in caso di necessità) per le notizie di rilievo: avvisi, alert, ultim’ora, pro memoria su scadenze ecc
- predisposto 8 box per facilitare il reperimento delle informazioni di servizio più spesso ricercate dai nostri associati: tariffario, rimborsi, profili assistenziali, modulistica, convenzioni, ricerca strutture e poliambulatorio della categoria ecc
- allestito 4 box dedicati alle news e agli aggiornamenti di natura istituzionale
- ottimizzato la versione responsive, per una piena usabilità del sito anche su smartphone e tablet.

Il prossimo passo sarà correlare a questo studio una ricerca più qualitativa, per raccogliere le impressioni di un campione significativo di utenti e definire in maniera ancor più puntuale esigenze e bisogni. Potremo così continuare a migliorare l’offerta dei nostri servizi, sulla scorta di utili osservazioni e suggerimenti. È una delle attività che abbiamo già messo in cantiere e ci impegnerà per il 2019.