Processo Sopaf: assolto Andrea Camporese, ex presidente Inpgi

19 giugno 2017 - Andrea Camporese, ex presidente dell'Inpgi (la cassa previdenziale dei giornalisti), è stato assolto con formula piena "perché il fatto non sussiste". Camporese era accusato di corruzione e truffa nel processo milanese con al centro il crac della finanziaria Sopaf. La Procura aveva chiesto per lui una condanna a 4 anni e mezzo. Il Tribunale ha condannato per episodi di bancarotta 6 imputati, tra cui Giorgio Magnoni che era a capo della società. E' invece caduta l’accusa di associazione a delinquere, assieme ad altri reati. Assolti altri 4 imputati: Aimone Beretta, William Zappaterra, Gianfranco Paparella e Andrea Magnoni.

«Andrea è stato assolto, con formula piena. L'ho sentito dopo la bella notizia. Ha passato tre anni e mezzo d'inferno personale e professionale, con gran parte della nostra categoria che confondeva la legittima contrapposizione politica e sindacale, intorno alle vicende dell'Inpgi, con la semina di accuse e sospetti», commenta Daniele Cerrato, presidente Casagit. «La prova che ha superato la persona Andrea Camporese non la auguro a un nemico. Come abbia potuto tenere insieme tutti i pezzi di sé e della sua famiglia mi resta ancora in parte misterioso. Voglio però sottolineare che quando uno o una di noi si assume responsabilità che hanno aspetti economici rilevanti accetta anche rischi personali rispetto ai quali, se qualcosa va storto, farà fronte con le proprie risorse, di soldi e nervi. Io spero che questa sia una lezione per la nostra categoria. Il resto, come sempre, è polvere», conclude Cerrato.

Le reazioni, i commenti e le dichiarazioni dei rappresentanti della categoria sono disponibili sul sito della Fnsi.