Salute. Scoperto l’ormone frena-golosi

8 febbraio 2016 - La natura ha creato i golosi, ma anche l'ormone in grado di ridurre il loro desiderio di consumare zuccheri e alcol. Lo hanno scoperto due ricerche condotte dalle università dell'Iowa e del Texas, e pubblicate sulla rivista Cell Metabolism. Gli studiosi lo hanno chiamato FGF21, e quando viene prodotto in grandi quantità può ridurre il desiderio di ingozzarsi di dolci, liquori e simili. FGF21 agisce sul calo di livello della dopamina e gioca un ruolo fondamentale nei comportamenti che vengono associati alle ricompense e ai premi. Era già noto l'impatto che alcuni ormoni hanno sull'appetito, ma per la prima volta ci si è concentrati su particolari nutrienti come i grassi o i carboidrati. Secondo i ricercatori statunitensi FGF21 sarebbe il primo ad avere effetti reali sulle persone obese o che sono malate di diabete e rappresenterebbe quindi un valido aiuto per dimagrire e salvaguardare il loro stato di salute. Gli studi effettuati sui topi hanno dimostrato che agisce sul consumo degli zuccheri per poi entrare in circolazione dove innesta un segnale al cervello imponendo lo stop alla voglia di dolce. Si tratta di un ormone che viene naturalmente prodotto nel fegato dei mammiferi, ma mai in quantità così abbondanti da inibire naturalmente la voglia di mangiare dolci. Ecco che farmaci basati sul corretto dosaggio potrebbero rappresentare un valido aiuto alla dieta e rendere il processo di dimagrimento più veloce e più facile da attuare, anche per le persone più golose.