Casagit Salute nei comitati per l’editoria - Casagit

Casagit Salute nei comitati per l’editoria

Casagit incontra il sottosegretario all'editoria Moles

L’incontro con il sottosegretario Giuseppe Moles: apertura, occupazione e rilancio del settore

3 dicembre 2021 – La società di mutuo soccorso Casagit Salute sarà presente ai futuri comitati informali di approfondimento dell’editoria che il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega all’Editoria Giuseppe Moles ha intenzione di creare all’inizio del nuovo anno. Casagit Salute porterà la propria esperienza e offrirà il proprio contributo al dibattito sul settore.

L’invito è arrivato dal sottosegretario Moles che ha incontrato a Palazzo Verospi l’ufficio di presidenza della mutua sanitaria integrativa dei giornalisti italiani. La delegazione era composta dal presidente di Casagit Salute Gianfranco Giuliani, dai vicepresidenti Grazia Maria Napoli e Gianfranco Summo, dal direttore generale Francesco Matteoli e dal presidente della Fondazione Casagit Giampiero Spirito.

Nel corso dell’incontro è stata presa in esame anche la situazione occupazionale e contrattuale del settore editoriale, che si riverbera sugli istituti della categoria giornalistica.

Il sottosegretario Moles ha illustrato tutte le ultime iniziative del Governo in materia di sostegno all’editoria per rilanciare le imprese e creare nuova occupazione.

Il presidente di Casagit Salute Gianfranco Giuliani, accogliendo l’invito dell’esponente del Governo, ha auspicato l’avvio di una collaborazione che possa avere ricadute positive sui soci giornalisti e non, che aderiscono alla mutua dopo la trasformazione da fondo chiuso a società di mutuo soccorso e l’estensione dei piani di assistenza sanitaria ad altre categorie professionali.

Nella foto, da sinistra: il direttore generale di Casagit Salute Francesco Matteoli, il presidente di Casagit Salute Gianfranco Giuliani, il sottosegretario senatore Giuseppe Moles, la vicepresidente Grazia Maria Napoli, il presidente della Fondazione Casagit Giampiero Spirito e il vicepresidente vicario Gianfranco Summo.