Cronisti: a Marco Birolini di Avvenire il Premio Vergani 2022 - Casagit

Cronisti: a Marco Birolini di Avvenire il Premio Vergani 2022

 SteinmannBiloslavo e Micalizzi si aggiudicano i riconoscimenti speciali Stampa estera sulla guerra in Ucraina

Marco Birolini, di Avvenire, con un’inchiesta sulla tratta delle nigeriane e gli effetti del Covid sulla prostituzione è il Cronista dell’anno. Il giornalista lombardo è infatti il primo classificato nella categoria ‘Carta Stampata’ del Nuovo premio Vergani 2022, il riconoscimento giornalistico “che premia la Buona Informazione nella Cronaca e nell’Attualità”, e che quest’anno si è aperto anche agli Esteri. Nella sezione speciale Esteriinfatti, la giuria, presieduta da Nello Scavo (uno dei premiati del Vergani 2021) e composta da inviati e giornalisti dell’Associazione Stampa Estera, ha premiato anche molti servizi realizzati in Ucraina, tra cui quelli di Fausto Biloslavo e Luca Steinmann, oltre alle foto di Gabriele Micalizzitutti frutto di un doppiamente difficile lavoro tra le linee russe. 

Tra gli altri premiati Maria Chiara Grandis (TGR Rai), per la Tv, con la storia di un migrante diventato poliziottoAndrea Cherchi (freelance) per la nuova sezione Fotografia, sempre attento ai poveri e ai bisognosi, e Sacha Biazzo, Salvatore Garzillo e Luigi Scarano (Fanpageper il Web con un’inchiesta sulla cosiddetta ‘Lobby nera’.

“Un’iniziativa che guarda al futuro – ha commentato Giuseppe Giulietti, presidente della Fnsi –  in un momento in cui oltre 30 giornalisti in Italia sono sotto scorta, un dato clamoroso in Europa, le querele bavaglio aumentano e un’ interpretazione folle della direttiva europea sulla presunzione d’innocenza ci mette in contraddizione con tutte le sentenze della Corte europea alla quale abbiamo chiesto un incontro urgentissimo per ripristinare il rispetto dell’Articolo 21 della Costituzione”.

“Il Diritto di Cronaca ormai si esercita in spazi sempre più ristretti, al punto che i cronisti non possono più garantire un compiuto esercizio della Libertà di Stampa – ha aggiunto Fabrizio Cassinelli, presidente del Gruppo Cronisti Lombardi dell’Associazione Lombarda dei Giornalisti. La situazione precipita, a Milano e in Lombardia, che sono la cartina al tornasole del sistema-media in Italia, nel silenzio delle Istituzioni e nell’inconsapevolezza dei cittadini che pensano di essere informati in modo tempestivo e completo e invece si trovano sempre più spesso travolti da ben costruita e poco deontologica propaganda”.

Ecco l’elenco completo dei premiati.

SEZIONE CARTA STAMPATA

1° classificato:

Marco Birolini

(Avvenire)

Menzione speciale a:

Eugenio Arcidiacono

(Famiglia Cristiana)

Menzione speciale a:

Giulio Mola

(Il Giorno)

Menzione speciale a:

Pietro Gorlani e Mara Rodella

(Corriere della Sera – Brescia)

SEZIONE TV

1° classificato:

Maria Chiara Grandis

(TGR Lombardia)

Menzione speciale a:

Sara Grattoggi

(TGR Lombardia)

SEZIONE WEB&BLOG

(accorpata Radio& Podcast)

1° classificato:

Sacha Biazzo

Salvatore Garzillo

Luigi Scarano

(Fanpage)

Menzione speciale a:

Carmine Guarino e

Giampaolo Mannu

(Milano Today)

SEZIONE FOTOGRAFIA

1° classificato:

Andrea Cherchi

(Freelance)

Menzione speciale a:

Davide Canella

(Freelance)

PREMIO SPECIALE

STAMPA ESTERA

Sezione Carta Stampata

1° Classificato, ex aequo: Fausto Biloslavo

(Panorama)

Daniele Bellocchio

(InsideOver/Giornale.it)

Giada Frana

(L’Altra Tunisia)

PREMIO SPECIALE

STAMPA ESTERA

Sezione Fotografica

1° classificato:

Gabriele Micalizzi

(Freelance)

PREMIO SPECIALE

STAMPA ESTERA

Sezione Tv&Web

1° classificato:

Luca Steinmann

(LA7)

PREMIO SPECIALE RACCONTARE IL TERRITORIO

Renzo Magosso

(Gruppo Cronisti Lombardi)

PREMIO SPECIALE WHISTLEBLOWING

Pietro La Grassa

(Cgil)

PREMIO SPECIALE

PIER LUIGI GOLINO

(Fond. dei Ciechi – Cariplo)

Marianna Vazzana

(Il Giorno)