Estate sicura: come affrontare la bella stagione senza rischi - Casagit

Estate sicura: come affrontare la bella stagione senza rischi

Guide e strumenti per prevenire le conseguenze nocive del caldo e viaggiare senza sgradite sorprese. Grazie al servizio di assistenza in emergenza, gratuito per tutti i soci, partenze serene con Casagit Salute

di Stefano Menna

 

8 agosto 2022 – Temperature molto alte per giorni e spesso associate a elevati tassi di umidità, forte irraggiamento solare, assenza di vento. Queste condizioni meteorologiche, tipiche dell’estate ma sempre più frequenti ed esasperate, possono mettere a rischio la salute della popolazione. Soprattutto quella di chi – durante il periodo estivo – rimane in città, al lavoro o è più esposto perché fragile.

Per monitorare e prevenire gli effetti negativi del caldo, soprattutto sulle persone più vulnerabili, anche quest’anno il Ministero della salute ha lanciato la campagna #estatesicura. L’iniziativa, attiva fino a metà settembre, consente di tenere sotto controllo le condizioni meteoclimatiche che possono compromettere la salute dei cittadini che vivono nelle 27 principali città capoluogo di Regione e con oltre 200 mila abitanti.


Emergenza caldo: bollettini quotidiani e servizi sul territorio

Una serie di bollettini riporta gli effetti di afa e caldo previsti a 24, 48 e 72 ore. Un codice colore (4 livelli di allarme, dal verde al rosso) permette la lettura immediata di previsioni e disagio percepito. I bollettini vengono pubblicati ogni giorno, dal lunedì al venerdì, sul sito e sulla app “Caldo e salute”: lo strumento consente di tenere sotto controllo i livelli di rischio città per città e consultare le raccomandazioni attraverso la mappa dei servizi disponibili sul territorio, grafici, faq, dati e numeri utili.

I bollettini sono trasmessi a Regioni, Asl, Comuni e Protezione civile per l’attivazione tempestiva degli interventi alla popolazione. Sono infatti previsti piani locali di risposta al caldo, con misure di prevenzione e sorveglianza mirate per i gruppi di popolazione più fragili come bambini, anziani, malati cronici, disabili, lavoratori esposti e donne in gravidanza.

Una serie di opuscoli informativi scaricabili, rivolti sia ai cittadini sia agli operatori sociosanitari, approfondiscono temi specifici: dalla sicurezza degli alimenti alle raccomandazioni per il personale che assiste anziani e bambini; dalla guida per i lavoratori alle misure per proteggere la pelle dall’esposizione ai raggi del sole. È importante seguire le raccomandazioni per difendersi dalle ondate di calore soprattutto in questo periodo di recrudescenza della pandemia da Covid, in cui spesso si è ancora costretti a indossare le mascherine, che possono accentuare gli effetti del caldo e provocare difficoltà respiratorie.


“Viaggiare sicuri” con gli avvisi della Farnesina

Ma luglio e agosto sono anche mesi di vacanze e spostamenti. Dati e notizie interessanti per chi viaggia li mette a disposizione il Ministero degli esteri su “Viaggiare sicuri”, servizio pensato e sviluppato per favorire scelte di viaggio responsabili. Il portale fornisce indicazioni utili affinché ciascun viaggiatore possa adottare un atteggiamento consapevole e comportamenti adeguati alle località da visitare. Presenti avvisi, schede dettagliate dei singoli Paesi e consigli su documenti di viaggio, emergenze (anche sanitarie), sicurezza e allerte meteo. Alla sezione “Salute in viaggio” focus su alimentazione, precauzioni da adottare prima di partire (in particolare per i viaggiatori a rischio), malattie infettive, vaccinazioni ecc.

I contenuti sono aggiornati e verificati dalla rete di ambasciate e consolati italiani all’estero che, a loro volta, ricevono e si attengono alle indicazioni ufficiali fornite dalle autorità locali. C’è anche la possibilità di iscriversi e registrare il proprio viaggio: i dati sono condivisi solo con l’Unità di crisi della Farnesina che, in caso di necessità, potrà così intervenire più rapidamente.

Inoltre “Se parto per…”, guida interattiva a cura del Ministero della salute, fornisce tutte le informazioni sul diritto all’assistenza sanitaria durante il soggiorno all’estero; consigli su come portare con noi animali domestici (regole, condizioni, passaporto ecc); raccomandazioni su vaccinazioni e profilassi nei Paesi in cui malattie infettive come colera, malaria o febbre gialla sono epidemiche o endemiche.


Assistenza in emergenza h24 targata Casagit Salute

Ma in viaggio, per lavoro o in vacanza con la famiglia, Casagit Salute c’è sempre. Dal più banale degli infortuni al più grave dei malori, il servizio gratuito di Assistenza in emergenza, realizzato in collaborazione con Axa Assistance, è a disposizione di tutti soci e dei loro familiari – 365 giorni l’anno, 24 ore su 24:

 

Una centrale operativa e un’equipe di professionisti forniscono indicazioni, rispondono a necessità e organizzano, se occorre, l’invio di un medico o di un’ambulanza, il trasferimento sanitario programmato, l’assistenza infermieristica e il trasporto in ospedale, anche con mezzi aerei. In caso di urgenza i medici potranno optare per un video consulto, in Italia o all’estero, e al bisogno inviare una prescrizione di farmaci direttamente in farmacia. Potenziati i servizi prima, durante e post ricovero. In più, da quest’anno, previsto il consulto veterinario per urgenze sullo stato di salute del proprio animale domestico, nel caso non si riesca a reperire il veterinario di fiducia.

Ricordiamo infine che si può sempre accedere a tutte le strutture e i centri convenzionati con Casagit Salute, anche se ci si trova in una Regione diversa da quella di residenza.

 

Fonti e documenti per approfondire

Ministero della salute


Ministero degli esteri


Società italiana prevenzione cardiovascolare
: decalogo per affrontare una stagione estiva particolarmente calda

Senior Italia Federanziani: decalogo per contrastare i rischi del caldo estivo ed evitare gli effetti pericolosi sulla salute

Orlando et al, The Effectiveness of Intervening on Social Isolation to Reduce Mortality during Heat Waves in Aged Population: A Retrospective Ecological Study. International Journal of Environmental Research and Public Health (novembre 2021).