Profili 2-3-4: più servizi e opportunità – Casagit

Profili 2-3-4: più servizi e opportunità

16 novembre 2017 – Ancora più prestazioni, a costi invariati. Nella prospettiva di offrire ai giornalisti servizi e strutture di qualità senza sostenere costi proibitivi o addirittura dover rinunciare alle cure, da gennaio 2018 Casagit amplia l’offerta delle prestazioni rivolta ai soci iscritti ai profili Due, Tre e Quattro mantenendo immutate le quote contributive annuali di sempre.

Dopo i cambiamenti introdotti a giugno 2016, continua così il percorso di potenziamento dei profili riservati a chi non è mai stato iscritto alla Cassa, agli ex profilo Uno (e ai loro figli), ai pubblicisti, ai freelance e ai titolari di contratti atipici. L’obiettivo è garantire un’assistenza sanitaria integrativa puntuale e sicura, capace di coniugare i servizi alla salute con la sostenibilità economica.

Ecco tutte le novità, che entreranno in vigore a partire dal 1 gennaio 2018:

Long Term Care (LTC)
In caso di perdita di autosufficienza nel compiere gli atti elementari della vita quotidiana – lavarsi, vestirsi, nutrirsi, andare in bagno, muoversi, spostarsi – è prevista la corresponsione di una rendita vitalizia mensile, identica per i profili Due, Tre e Quattro. L’obiettivo è fronteggiare il costo delle prestazioni di carattere socio assistenziale rese necessarie dalla condizione di impossibilità da parte dell’assistito di prendersi cura di se stesso.

Pacchetti prevenzione
Abbiamo allestito 4 nuovi “pacchetti prevenzione” con l’obiettivo di offrire un servizio di tutela e salvaguardia della salute, in particolare per una platea giovane e giovane-adulta come quella degli iscritti ai profili Due, Tre e Quattro:

– dermatologia: visita specialistica, mappatura dei nei in epiluminescenza

– oculistica: visita specialistica, misurazione dell’acutezza visiva (vicino e lontano), tonometria, esame del fondo dell’occhio, valutazione della motilità oculare

– ginecologia: visita specialistica, ricerca del papillomavirus (HPV), eventuale tipizzazione HPV (in caso di esito positivo, rimborso al 50% della spesa per il vaccino)

– urologia: visita specialistica, PSA, PSA free, ecografia transrettale.

Le prestazioni non incidono sui massimali relativi agli accertamenti e alle visite specialistiche, ma devono essere utilizzate nella loro totalità (appunto, “a pacchetto”). La spesa viene rimborsata al 100%, entro il limite del massimale previsto e a seconda del profilo di appartenenza:

– profilo Due: 200 euro (titolare) e 100 euro (per ogni familiare)

– profilo Tre: 150 euro

– profilo Quattro: 100 euro

Diaria per ricoveri
È stata estesa anche al profilo Due la diaria per i ricoveri, un rimborso forfetario giornaliero già previsto per i profili Tre e Quattro:

– ricovero con intervento chirurgico: 70 euro al giorno (massimo 30 giorni, franchigia di 2 giorni)

– ricovero senza intervento chirurgico: 50 euro (massimo 30 giorni, franchigia di 2 giorni).

 

Tutte queste condizioni saranno applicate alle fatture datate dal 1 gennaio 2018 in poi.