Incontro con i giornalisti pensionati romani: illustrato il processo di trasformazione della Casagit

2 luglio 2019 - Si è dichiarato soddisfatto il gruppo giornalisti pensionati romani: l’illustrazione, da parte del Direttore generale Francesco Matteoli, della trasformazione in atto della Casagit in una Società di Mutuo Soccorso ha convinto della necessità e utilità di questo passaggio. Nell'incontro con i pensionati romani - organizzato lunedì 1 luglio dal tesoriere del Gruppo Romano Pensionati, Roberto Ambrogi, nella sede della Fnsi - il Dg Matteoli ha innanzitutto sottolineato la necessità dell'intervento: Casagit vede diminuire le entrate da contribuzione (sempre meno giornalisti contrattualizzati e sempre più pensionati, retribuzioni in costante decremento) e aumentare invece la spesa per prestazioni; quindi - senza interventi - le risorse della Cassa (che oggi ha un patrimonio di 43 milioni di euro) sono destinate ad esaurirsi entro il 2026.

Società di Mutuo Soccorso e Fondazione
La soluzione sta nell'allargamento della platea degli assistiti e quindi dei contributori, trasformando la Cassa da fondo chiuso (oggi possono iscriversi solo i giornalisti e i familiari) in fondo aperto, cioè in una Società di Mutuo Soccorso alla quale potranno aderire altre categorie professionali o fondi sanitari interessati ad usufruire dell’eccellenza del know-how di Casagit nell’assistenza sanitaria integrativa.

Il Dg Matteoli ha poi illustrato la ratio di una Fondazione alla quale affidare una parte consistente (30 milioni) dell'attuale patrimonio, per garantirne la destinazione ad esclusivo sostegno del welfare dei giornalisti. Nella Fondazione entrano Casagitservizi (con il poliambulatorio Apollodoro) e la Commissione permanente, in modo che questa struttura a vocazione solidaristica resti riservata ai soli giornalisti.

Nessun cambiamento su governance e funzionamento della “macchina” Casagit
Nell'incontro, il fiduciario della Consulta del Lazio Mario Antolini ha messo in rilievo come nulla cambi per i soci Casagit: la trasformazione in SMS non avrà infatti alcuna incidenza sul regime della contribuzione come sui livelli delle prestazioni o sulle procedure per la liquidazione delle pratiche. E nulla cambia anche nel governo della Cassa: i giornalisti continueranno ad eleggere i delegati all’Assemblea nazionale e questa continuerà ad eleggere il CdA di Casagit SMS, e quindi anche della Fondazione.

Nel breve dibattito, si è chiesto se siano state già individuate categorie professionali interessate (il Dg ha informato di contatti e richieste già in essere, in particolare nel mondo Adepp, la struttura che coordina le casse e i fondi professionali) e si è sollecitata l'adozione di misure di efficace contrasto al fenomeno delle "buche", cioè alle assenze senza preavviso agli appuntamenti medici presso il poliambulatorio Apollodoro, che ormai interessano oltre il 15% del calendario programmato, con evidenti riflessi negativi sulla funzionalità della struttura.