Avanti Tutta - Casagit

Avanti Tutta

di  Daniele M. Cerrato

1 giugno 2021 – Il gioco delle emozioni dopo l’ultima Assemblea dei Rappresentanti Casagit Salute mi spinge a una riflessione che voglio condividere con ogni iscritta e ogni iscritto. Sono stati 12 anni veramente entusiasmanti quelli che ho vissuto in questo ruolo. È stato riconosciuto come sia cambiata la natura della nostra Cassa di Assistenza trasformandola in una proposta aperta, prospettica e promettente; tutto questo in un mondo, quello della nostra categoria, che ha subito e subisce i colpi della peggior crisi mai vissuta dai giornalisti italiani. È una realtà ma anche una promessa il cui sviluppo toccherà a chi verrà dopo.

La osserverò sempre con un’attenzione partigiana restando al mio posto di socio e convinto che il futuro sarà ben governato e allungato nel tempo.

A questi anni e ai risultati raggiunti non potevo chiedere molto di più e – come ho ricordato nel mio intervento conclusivo – se ho fatto errori (e sicuramente ci sono stati) li ho fatti in buona fede toccando con mano i limiti delle mie capacità. Ho avuto molte fortune. La prima è stata quella di lavorare sempre con persone leali che non mi hanno mai fatto mancare vicinanza e schiettezza, anche quando non la pensavamo allo stesso modo e soprattutto quando, messe le posizioni sul tavolo, le abbiamo confrontate insieme.

Ogni volta ha prevalso l’interesse di chi si rivolge alla Casagit per un’esigenza concreta. Parlo di persone, non parti di un mondo che spesso si divide, che hanno sempre sostenuto l’unica idea che valeva la pena di portare avanti: il rafforzamento della nostra assistenza e la consapevolezza che rappresenti un modello di valore, rilanciato, almeno idealmente, dalle esperienze dei mesi difficili che stiamo ancora vivendo. In questo viaggio ho avuto vicine tante persone, primi fra tutti quanti si sono avvicendati nei ruoli apicali dell’Ufficio di Presidenza, dei Sindaci, dei Fiduciari.

A queste persone che mi hanno dato forza e sostegno anche nei passaggi più stretti del cammino, voglio dire un grazie particolare, quello che le sole parole dei verbali non potrebbero esaurire con la giustizia meritata.

Nell’ultimo mandato, il più complesso, ma anche il più entusiasmante, a partire dal mio Vicario Gianfranco Giuliani, al Vicepresidente e presidente della Commissione permanente Gianfranco Summo, al Presidente di Casagitservizi Giampiero Spirito un grazie particolare. A tutto il Consiglio di Amministrazione e a chi negli anni passati ha ricoperto gli stessi ruoli e ha rappresentato uno stimolo sempre e un pungolo per le nostre azioni la mia riconoscenza, la stima e l’affetto. Ho imparato da ognuna e ognuno di loro e spero di essere stato all’altezza delle aspettative.

Un grazie a tutta la Struttura, ogni persona, una per una, al direttore generale Francesco Matteoli, anche lui compagno di viaggio e di viaggi (nelle Consulte, una delle cose che mi mancheranno di più) un grazie, un abbraccio e l’augurio sicuro che la loro competenza non potrà far altro che crescere… adesso Avanti Tutta.