Casagit con i giornalisti della scuola di Perugia - Casagit

Casagit con i giornalisti della scuola di Perugia

10 marzo 2022 – Trent’anni dopo, l’Associazione Giornalisti Scuola di Perugia riparte da un giovane che ha la stessa età dell’istituto di formazione del capoluogo umbro: Patrick Zaki.

Il 3 marzo 1992, in una conferenza stampa a viale Mazzini, la Rai annunciava l’intenzione di creare una scuola di giornalismo.

Il 3 marzo 2022 i giornalisti formati nelle sale di Ponte Felcino hanno ricordato il primo passo verso la fondazione della scuola con un incontro a cui hanno partecipato, tra gli altri, il vicepresidente vicario di Casagit Salute Gianfranco Summo, il segretario generale della Federazione nazionale della stampa Raffaele Lorusso, il presidente nazionale dell’Ordine dei giornalisti Carlo Bartoli e il segretario dell’Usigrai Daniele Macheda.

Patrick Zaki si è collegato dall’Egitto e ha raccontato i mesi della sua prigionia, i momenti più bui vissuti nelle carceri di Al Sisi e la felicità quando inaspettatamente è arrivata la libertà.

Ha sottolineato l’importanza del lavoro dei giornalisti, anche e soprattutto di quelli che in Egitto si trovano in carcere per aver espresso le proprie idee. Un pensiero Patrick Zaki lo ha riservato agli inviati che in questo momento si trovano in Ucraina: “Molti tra i giornalisti che mi hanno aiutato – ha sottolineato – adesso hanno bisogno dei miei auguri, della mia vicinanza perché si trovano in zona di guerra”.

Al termine ancora un ringraziamento all’Italia per il sostegno dimostrato in questi anni: “Io mi sento già cittadino italiano – ha scandito Zaki – anche se non lo vedo scritto da nessuna parte. È un onore enorme avere la cittadinanza onoraria di tanti comuni italiani. Anche loro hanno aiutato molto ma, la mia famiglia e tutti coloro che difendono la libertà di parola”.