Golf Cup agli Archi di Claudio. In buca l’offerta di Casagit Salute - Casagit

Golf Cup agli Archi di Claudio. In buca l’offerta di Casagit Salute

Esordio positivo della società di mutuo soccorso e della promozione dei piani sanitari aperti nel mondo degli eventi sportivi

di Massimo Di Russo

18 luglio 2022 – Un successo la prima Golf Cup Casagit Salute, evento sportivo promosso in collaborazione con l’Associazione nazionale militari golfisti, che ha visto 112 concorrenti, suddivisi in tre categorie, cimentarsi in un percorso di dodici buche nello scenario del Parco Regionale dell’Appia Antica, dominato dai resti dell’Acquedotto Claudio.

La due giorni, ospitata dal Golf Club Archi di Claudio, è stata caratterizzata da un caldo torrido che non ha tuttavia impedito allo staff di Casagit Salute, di seguire tutte le fasi del torneo, presentando le nuove offerte dei piani sanitari aperti.

La Golf Cup Casagit Salute si è articolata in due partenze per giornata di gara, cadenzate ogni 12 minuti dalle 8 del mattino alle 13.30. Il percorso, della durata di circa tre ore, ha visto la passerella dei migliori in seconda giornata, caratterizzata dall’assegnazione dei diciotto premi messi in palio dalla società di mutuo soccorso in partnership con l’Associazione nazionale militari golfisti rappresentata dal presidente, generale Nicolò Falsaperna: “Il successo della giornata, oltre che ai soci e alla dirigenza del circolo, è dovuto anche alla sinergia creata con Casagit Salute. Noi siamo sempre alla ricerca di questi circoli virtuosi, nelle nostre attività cerchiamo di creare sinergie che possano portare beneficio e benessere ai nostri associati.

Siamo particolarmente lieti di essere riusciti a organizzare con Casagit Salute questo torneo con la presenza di molti iscritti”. La premiazione ha visto protagonisti oltre al presidente, il consigliere Anmg generale Gabriele Toscani De Col, il presidente del golf club Archi di Claudio Riccardo Luciano, e il direttore generale di Casagit Salute Francesco Matteoli che, spiegando i motivi della presenza della mutua nei circuiti di golf, ha confermato ”la riuscita della prima Golf Cup Casagit Salute, che ci ha visto orgogliosi di esserci, contribuendo a sviluppare sinergie che ci faranno sicuramente incontrare di nuovo in altri circoli”. In gara non è passata inosservata la presenza di Germano Gaudenzi vicepresidente di Diga, “Diplomatic and international golf association”, associazione di golf aggregata alla Federazione Italiana Golf.

La cronaca della gara      

Il torneo del circuito Anmg, ha visto 112 partecipanti in 3 categorie suddivise in due classifiche, una riservata agli iscritti all’Anmg e l’altra per i soci del circolo e non, denominata “Amici”.

La classifica lorda che tiene conto dei colpi realmente effettuati in campo, senza detrazione di handicap, ha visto trionfare per Anmg Roberto Veroli con 51 colpi, 8 in più rispetto al par complessivo del percorso. Benché arrivato a parimerito con Albino Petrucci, Veroli ha vinto grazie a un miglior risultato sulle ultime 6 buche.

Si è aggiudicato per la categoria “Amici” il primo piazzamento nel punteggio lordo Andrea Balestra, per avere consegnato uno score, con un parziale migliore nelle ultime 6 buche, di Fabrizia Salituro, entrambi con 48 colpi, +5 rispetto al par.

Il torneo ha consegnato a Elisa Mellone (terza nella sua categoria) il trofeo lady della Gold Cup Casagit Salute.

Grande equilibrio anche nella classifica netta, divisa in due categorie in base all’handicap di gioco.

Nella prima categoria tra gli associati Anmg ha vinto Albino Petrucci con 40 colpi, sono inoltre saliti sul podio Antonio Francioni con 42 colpi e Paolo Fantoni con 46.

Tra gli “Amici” si è imposto invece David Mileni con 38 colpi, uno in meno di Stefano Ceracchi a 39 colpi, terzo Andrea Di Carlo a 41.

Nella seconda categoria, ha vinto per Anmg Renato Beatrice con 38 colpi, seguito da Marco Vicari, che ha chiuso con 39, e da Giandomenico Taricco con 41 colpi.

E’ stato poi lo score delle ultime 3 buche, perché nelle ultime 6 era ancora pareggio, ad assegnare a Luca Pini il primato nella seconda categoria Amici, chiusa in parità con Ernesto Siciliani a 37 colpi.

 

Per la terza categoria, che ha visto gareggiare golfisti della sola classifica “Amici”, è stato assegnato solo il premio al Prino netto, andato ieri a Paolo Varesi, che si è piazzato davanti a a Corrado Chiominto e a Giuseppe Ciccotti Cardinale.

Due i premi speciali: il  nearest to the line se lo è aggiudicato Massimiliano D’Amico, che alla buca 8, con il primo colpo, ha messo la palla a soli 24 centimetri dalla linea posta come obiettivo sul fairway, mentre per il nearest to the pin Angelo Colagrossi, alla buca 2, con il primo colpo ha messo la palla a solo 1 metro e 28 centimetri dalla buca.

Ma la sorpresa della giornata è stata soprattutto lo spettacolare tiro di Marco Antonio Muscas che ha imbucato con un solo colpo di circa 165 metri la buca 11 (par 3), mettendo a segno un splendido Hole in one.

 

 

 

Nella foto in alto: da sinistra il generale Nicolò Falsaperna (presidente Anmg), Riccardo Luciano presidente Golf Club Archi di Claudio, il generale Gabriele Toscani De Col (consigliere Anmg) e il direttore generale Casagit Salute Francesco Matteoli.

Nella foto in alto a destra: il vincitore del 1° premio lordo “Amici” Andrea Balestra

Nella foto al centro a sinistra: 1° premio lordo Anmg – Roberto Veroli

Nella foto al centro destra: foto di famiglia per David Mileni 1° Netto 1 categoria “Amici” e Elisa Mellone 1° Lady Golf Cup Casagit Salute

Nella foto in basso a sinistra: 1° premio netto Anmg – Albino Petrucci

Nella foto in basso a destra: Marco Antonio Muscas – hole in one in buca 11